Elezioni agitate alla Misercordia di Altopascio

da
Advertising

Elezioni agitate, sono dovuti intervenire i carabinieri. La prossima settimana avremo il Governatore

ALTOPASCIO – La Misericordia di Altopascio ha le nuove cariche sociali che la gestiranno per i prossimi anni. Dopo lo scrutinio, nel Magistrato, una sorta di consiglio direttivo, eletti Melania Donzi, Sergio Carmignani, Giovanna Mariani, Giovacchino Tonini, Daniele Pilagatto, Luciano Dianda, Nicola Orabona, Franco Barghini, Samuele Iozzelli. Tra questi sarà nominato il Governatore (tra i favoriti Giovacchino Tonini e Melania Donzi). Il Collegio dei Probiviri sarà formato da Stefania Simoncini, Andrea Ruggiero, Giuliana Pieretti. Sindaci revisori Antonella Pistoresi, Aldo Nelli, Lorena Fini. Novello Caronte, il presidente uscente dei probiviri, Luciano Ortu, ha “traghettato” l’Arciconfraternita nel periodo di transizione. Come mai non si è ricandidato? “Per impegni personali. Non volevo più sottrarre tempo alla famiglia e al lavoro – commenta Ortu – ma rimarrò vicino all’associazione e ringrazio le istituzioni in generale, la commissione elettorale, i collaboratori, i volontari. Abbiamo lavorato sodo e ottenuto ottimi risultati nell’ultimo periodo. Auguro agli eletti – conclude Ortu – buon lavoro, perché far parte della Misericordia significa impegnarsi senza sosta, fare sacrifici per il bene della comunità. Fondamentale sarà la coesione tra i volontari. Gli eventuali ricorsi? Le regole sono chiare, la commissione ha deciso sulla base dello Statuto, articolo 12; serviva la domanda scritta presentata al Magistrato”.
Massimo Stefanini

Advertising