Nomine PdL altopascese: Scialoni attacca Marconi

da
Advertising

Proseguono ad Altopascio le polemiche in merito alla rinuncia di Massimo Scialoni come vice coordinatore comunale del PdL, carica ricoperta attualmente da Orazio Marconi. “Mi è difficile comprendere perché certe dichiarazioni siano venute dal PdL comunale e non da quello provinciale – dichiara Scialoni – organo deputato alle nomine. Confermo di aver ricevuto l’unico contatto, telefonico, dall’assessore Marconi, una decina di giorni prima della divulgazione delle cariche, in cui lo stesso mi riferiva che dal PdL provinciale richiedevano indicazioni circa il nominativo, in forza ad AN, che avrebbe composto il Coordinamento Comunale. Ho espresso la volontà di riunirci con gli altri esponenti, all’oscuro di tutto, per valutare la disponibilità di ognuno, anche la mia. Mi vedo altresì catapultare sulla carta stampata con la carica cucita addosso. E’ inaccettabile e gli esponenti comunali del PdL dovrebbero domandarsi se sia questa la maniera democratica di lavorare. Quanto a Marconi – conclude Scialoni – mi rincresce apprendere del suo “dispiacere” , stati d’animo che non mi ha manifestato quando l’ho avvisato telefonicamente della mia rinuncia. Il mio stupore è ben maggiore del suo nel sapere di essersi messo lui stesso a disposizione per la carica da me non accettata. Mi risultava comune la perplessità circa il nominare persone che ricoprono anche cariche istituzionali”.

Massimo Stefanini

Advertising