La guerra della Misericordia. Politano e Lucchesi annunciano ricorso sul voto

da
Advertising

Verso nuove elezioni alla Misericordia di Altopascio? Un ricorso al Tribunale di Lucca sarà presentato nei prossimi giorni e vista il carattere di urgenza della vicenda, entro fine mese sapremo se dovranno essere riaperte le urne. Il motivo? Lo hanno spiegato Marco Politano e Giorgio Lucchesi in una conferenza stampa: “Alcune persone non hanno potuto votare – commentano Lucchesi e Politano – in base ad interpretazioni dello Statuto che non ci trova d’accordo e tutto ciò nonostante questi individui fossero in regola con il pagamento della quota associativa annuale e provvisti di documento di riconoscimento; però ad altri (che avevano ormai lasciato l’Arcicofraternita da anni) veniva concesso l’esercizio del diritto di esprimere un consenso. Ogni anno sono state inviate alle famiglie le lettere in cui si invitava a rinnovare le quote associative con il pagamento di 25 euro, con la facoltà automatica di diventare socio. La domanda al Magistrato? L’articolo 13 non la prevede Inoltre – proseguono Politano e Lucchesi – se il 25 novembre 2009 l’intero Magistrato si è dimesso, peraltro senza dare spiegazioni, come hanno potuto essere ammesse tre persone (tra cui l’attuale Governatore) il 18 dicembre? Tutto quello che è accaduto rappresenta un fatto molto grave per il movimento del volontariato altopascese, è necessario operare con regole democratiche e rispettare i veri valori dell’associazione”.

Advertising