Presentata l’edizione 2010 della Francigena in fiore

da
Advertising

Piante tropicali, la novità bonsai, curiosità (ad esempio specie floricole che arriveranno dal Madagascar), una sorta di viale formato da olivi e limoni campeggerà ai piedi della secolare torre campanaria della Smarrita e in piazza Ricasoli allestimento di una cascata e di un laghetto artificiali per abbellire la scenografia. Illustrata nel palazzo municipale di Altopascio, nel corso di una conferenza stampa, l’iniziativa “Francigena in fiore”, giunta alla terza edizione, in programma per il weekend post Pasqua, sabato 10 e domenica 11 aprile, dalle 9 alle 21 nelle piazze del centro storico (Magione, Ricasoli, Garibaldi, Tripoli, ad eccezione della Ospitalieri) e in corso Cavour. Per l’occasione i negozi rimarranno aperti. “Dopo Cioccotau e in attesa della rassegna dedicata al pane, fissata nei giorni 8 e 9 maggio – ha esordito il sindaco Maurizio Marchetti – questo happening dedicato al florovivaismo ci consente di far apprezzare la nostra cittadina ai visitatori, con evidenti ricadute positive per il terziario locale. Confidiamo in condizioni meteorologiche buone. Nel 2008 e nel 2009, gli spettatori furono migliaia”. L’ingresso è gratuito, salvo la possibilità di un’offerta che sarà devoluta alla Misericordia. “Gli espositori saranno 15 o 16 – ha commentato il presidente del Centro Commerciale Naturale Ferruccio Del Sarto – con un imprenditore del settore che ha vinto anche un premio a livello nazionale. Allestiremo sicuramente un prodotto di qualità”. Si potranno acquistare piante e chiedere consigli per il proprio orto: da confermare la presenza di macchine agricole e di attrezzi per il giardinaggio. “Questi eventi devono diventare appuntamenti fissi, costruirsi una solida tradizione – ha aggiunto l’assessore alle attività produttive Francesco Fagni, – per far affluire gente. Del resto, da febbraio a settembre, Altopascio regala ogni mese qualcosa di particolare”.

Massimo Stefanini

Advertising