Tenta di rubare al bar della stazione, preso e processato per direttissima

da
Advertising

Era stato inaugurato ufficialmente soltanto sabato scorso, alla presenza del sindaco Maurizio Marchetti e della autorità militari e religiose. Il bar della stazione ferroviaria di Altopascio, in via Regina Elena, è stato subito oggetto di un tentativo di furto. Nella notte tra mercoledì e giovedì, un uomo ha spaccato la finestra sul lato del giardino esterno della struttura e, nonostante il sistema di allarme che si è azionato, è penetrato all’interno del locale. Ma proprio in quel momento stava transitando in zona una pattuglia dei carabinieri della cittadina del Tau, per i consueti turni di perlustrazione a scopo preventivo, per arginare la microcriminalità. Notata la finestra spaccata, per i militari dell’Arma è stato abbastanza facile intervenire e rapidamente intercettare il …visitatore notturno, bloccato e arrestato in flagranza di reato. “Un grande ringraziamento va alle forze dell’ordine – sottolinea il titolare Marco Bindi – perché grazie al controllo scrupoloso del quartiere sono riusciti a impedire un furto. Già prima del taglio del nastro di sabato scorso, i malviventi erano già riusciti a trafugare l’incasso delle macchinette dei videogiochi. Era lo scorso 20 marzo e in quella circostanza – aggiunge Bindi – i soliti ignoti forzarono la porta che guarda sui binari. A questo punto il comune si deve decidere. Qui c’è estremo bisogno di installare le telecamere, un sistema efficace di videosorveglianza che avrebbe lo scopo di dissuadere i malintenzionati e, in ogni caso, anche se non fosse così, l’occhio elettronico consentirebbe di poter individuare gli eventuali malviventi”. Per la cronaca, l’autore del tentato furto, è stato processato per direttissima ieri mattina a Lucca ed è stato condannato

Advertising