Nuovo presidente della farmacia comunale

da
Advertising

Cambia il presidente della farmacia comunale di Altopascio. Conferma dell’arrivo del quarto presidio, a Marginone, avendo la cittadina del Tau superato i 14 mila abitanti. Alla guida del presidio farmaceutico del Turchetto (si sta cercando una nuova sede, più ampia, in un immobile di proprietà del municipio), che ha fatto registrare un incremento del 20 per cento del fatturato, ci sarà Claudio Di Florio il quale subentra a Giovacchino Tonini. Rimangono nel consiglio di amministrazione Roy Roberto Seghieri come vice presidente e il dottor Raffaele Giannini con l’ente di piazza Vittorio Emanuele che continua a detenere il 51 per cento delle quote. Sono le novità illustrate in una conferenza stampa dal sindaco, Maurizio Marchetti e dallo stesso Tonini. “Avrei voluto confermare tutto in blocco – ha esordito il primo cittadino, – al termine del mandato caratterizzato da ottimi risultati sotto ogni profilo. Ma per problemi di lavoro Tonini, nel frattempo eletto anche Governatore della Misericordia, carica con cui non c’era, tra l’altro, nessuna incompatibilità, mi ha chiesto di sostituirlo”. Tonini traccia un bilancio sia di natura contabile che di iniziative: “Ringrazio chi mi ha dato la possibilità di cimentarmi in questa ottima esperienza. I miei impegni mi avrebbero impedito di seguire bene entrambe le situazioni, ho scelto l’Arciconfraternita anche perché la farmacia ormai sta viaggiando su ottimi livelli. Lo dicono i numeri. L’ultimo esercizio ha distribuito 113.000 euro di utili, 70.00 se defalcati dalle imposte (44.000 euro), con 66.000 effettivi distribuiti: la metà di questi rientra nelle casse comunali per investimenti sul territorio. Oltre a ciò, c’è la soddisfazione per aver dato vita a progetti quali la consegna dei medicinali a domicilio alle persone invalide o affette da gravi patologie, la tessera con il buono sconto del 10 per cento su certi prodotti, le serate a tema sulla salute”.

Advertising