Tra i premiati per il lavoro alla Camera di Commercio anche Anna Lardieri di Spianate

da
Advertising

C’erano anche Anna Lardieri di Spianate, per i suoi 39 anni di attività e Gianfranco Tarabori di Altopascio tra i premiati domenica 9 maggio alla cerimonia di Premiazione della Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico nella Sala Fanucchi della sede camerale di Corte Campana. Anna Lardieri, tra l’altro, è la madre di Luca Casciano, il nostro editore. Complimenti vivissimi da parte di chi scrive, per un traguardo davvero prestigioso, ottenuto con laboriosità e fatica, ma sicuramente con la soddisfazione di aver operato nell’ambito di valori fondamentali quali il lavoro e la famiglia. La cerimonia si è aperta con gli interventi del presidente della Camera di Commercio, Claudio Guerrieri, del sindaco di Lucca, Mauro Favilla, e del presidente della Provincia, Stefano Baccelli. Guerrieri ha colto l’occasione per annunciare che dai primi dati pervenuti sulla produzione industriale, in questo primo scorcio dell’anno, indicano alcuni spiragli di uscita dalla crisi economica in atto. Di qui l’importanza del lavoro e del ruolo delle imprese, pilastri del rilancio economico e sociale del nostro territorio. Il sindaco Favilla ha ricordato come il premio della fedeltà al lavoro e del progresso economico sia anche un premio alla laboriosità di tutti i lucchesi che sempre, nel corso della storia, si sono distinti per l’ingegnosità, l’operosità e la capacità di produrre ricchezza per sè e per l’intera comunità. Infine, il presidente della Provincia, Stefano Baccelli, nel ricordare anch’egli il ruolo dei lavoratori e degli imprenditori per lo sviluppo del Paese, ha sottolineato la necessità di dare vita ad una fondamentale riforma: quella relativa al sistema fiscale. “Siano il settimo Paese industrializzato – ha detto – ma solo il 23° per i salari corrisposti ai lavoratori. Di qui la necessità di colmare il ‘gap’ attraverso una riforma che, facendo pagare meno tasse, ma a tutti, consenta il riallineamento dei nostri salari a quelli dei paesi più industrializzati”. La cerimonia è proseguita con la consegna dei riconoscimenti ai lavoratori dipendenti, agli imprenditori e alle imprese che hanno partecipato al Bando del 2009. In particolare sono statti premiati 11 lavoratori dipendenti, 42 imprese e 5 imprenditori per l’anzianità di servizio ed attività, 3 imprese per essersi distinte per la loro attività in termini di innovazione, di qualità produttiva, di occupazione e di tutela dell’Ambiente, inoltre sono stati assegnati 3 premio speciale a 3 imprese che si sono particolarmente distinte nel lavoro e per il progresso economico.”

Advertising