Gamberi in …esilio dal Sibolla

da
Advertising

Dopo le recenti piogge, dal bacino lacustre dell’oasi naturalistica del Sibolla, nel comune di Altopascio, sono usciti centinaia di gamberi. Tra questi i cosiddetti “killer”. La gente ha chiamato preoccupata la polizia municipale del Tau per capire se possono essere pericolosi per animali domestici e per le colture agricole: “Hanno telefonato in diversi – racconta il vigile Claudio Del Terra – soprattutto da località Torre Salese, da via Sandroni, luoghi vicini al lago, abbiamo cercato di rassicurare tutti”. In passato questo animale, insieme alle nutrie, era il più temuto dagli agricoltori. Conosciuto come Procambarus clarkii o gambero rosso della Louisiana, questo crostaceo è originario delle aree palustri degli Stati Uniti, ma ha colonizzato anche la Lucchesia quando venne importato per farne un allevamento (la carne è prelibata) nel Massaciuccoli. Sfuggì al controllo degli allevatori diffondendosi nell’Italia del Centro-Nord, dimostrando di potersi acclimatare praticamente ovunque. Da verificare se quelli visti al Sibolla sono americani o …indigeni: i primi hanno una piccola spina alla base delle chele”.

Massimo Stefanini

Advertising