Marchetti appoggia Del Ghingaro sull’impianto di compostaggio

da
Advertising

“Se l’impianto di compostaggio, ipoteticamente, dovesse essere realizzato ad Altopascio, vorrei essere io, come sindaco, a deciderne l’ubicazione sul territorio, senza imposizioni dall’esterno”. Sulla questione che sta appassionando la Piana interviene il primo cittadino del Tau e consigliere provinciale PdL Maurizio Marchetti. Marchetti, ha spesso accusato palazzo Ducale di immobilismo, quale e è il suo pensiero sull’impianto ? “Purtroppo questa amministrazione provinciale ha dimostrato carenze nella gestione e nella progettazione di qualunque intervento, come spiega bene il sindaco di Capannori nella sua dura esternazione – aggiunge Marchetti, – è necessario prendere decisioni per governare. Ribadisco che un comune ha il diritto di esprimere il proprio giudizio e orientare le scelte che lo riguardano direttamente”. Questo tira e molla può avere conseguenze ? “In merito al settore rifiuti, Palazzo Ducale negli ultimi mandati, si è abbandonato all’immobilismo e tutto ciò – sottolinea Marchetti, – si è tradotto concretamente sulle tasche dei cittadini lucchesi che pagano le tasse e le tariffe rifiuti più care della Toscana. Inoltre queste lungaggini vanno a inficiare la situazione economica, già complessa, di Ascit. Spero che non sia una tattica per rinviare sine die la costruzione di un impianto necessario. Nuova sede a Marlia? Niente di concreto, solo ipotesi”.

Advertising