Impresa di costruzioni Maurizio Marchetti e C. S.p.A (ironizzando sia chiaro)

da
Advertising

Altopascio (Lucca) Siamo stati indecisi fino all’ultimo se pubblicare o meno questo articolo data l’aria “viziata” e “pesante” che circola ad Altopascio in questo periodo. L’autore ci ha chiesto, comprensibilmente, di rimanere anonimo. Questo il pezzo che è un mix tra satira e verità. “Più o meno trent’anni fa, qualcuno scopre un male per lo più incurabile. Arresti e suicidi si susseguono, Giudici e PM saranno impegnati per anni a scoprire come e perché la corruzione si infiltra in ogni momento della vita politica italiana, ed è il crollo, la morte di migliaia di amministrazioni, ed è la morte della Politica. Muore la Prima Repubblica, si volta pagina.
Nel frattempo anche un partito, “muore” travolto dalle immense valanghe di citazioni e rinvii a giudizio, qualche altro  si rinnova, e, dalle ceneri di quel che è stato nascono “nuovi” soggetti politici. C’è chi pensa che si possa veramente respirare aria nuova, chi invece ormai ha smesso di crederci.
Intanto si sviluppa una nuova ed interessante sindrome, una malattia degenerativa, indubbiamente contagiosa, e, come tutte le forme virali, essa si diffonde facilmente; in un primo momento ad esserne colpiti sono i ceti “alti” ma a poco a poco, la piramide si rovescia e la malattia inizia a mietere vittime anche tra le persone “semplici”. Questa patologia pare essere genetica, a quanto dicono gli scienziati, produce sul paziente sintomi evidenti: la salute generale migliora e migliora anche quella di chi gli sta vicino ed in particolare quella dei collaboratori.  A mano a mano che questa strana “influenza” si divulga, arriva, qui e là per lo Stivale, in moltissimi paesi e città.
Tutti coloro che sono “colpiti” da questa sindrome hanno un qualcosa in comune: quasi tutti sono amministratori di enti locali  e molti altri invece sono membri delle più alte Camere italiane, la sindrome, nota,  è incurabile, dai più viene indicata come conflitto di interessi .
Il conflitto di interessi, incurabile ed insanabile, si verifica se un individuo che ricopre una carica pubblica utilizza i suoi “poteri” per poterne trarre un qualche vantaggio.
Supponiamo che si sia amministratori di un  comune italiano, meglio poi se si è in uno di quelli a dimensione media; supponiamo di essere appassionati di edilizia e, possibilmente anche del mestiere, sicuramente dopo un po’ capiamo che è veramente importante registrare una propria società, magari non investendo neppure troppi capitali. Con chi scegliamo di essere soci? Sicuramente con uno dei nostri più fidati collaboratori, così almeno non ci ammaleremo in estrema solitudine e sopratutto non “combatteremo il male” senza una valida spalla. Un notevole risparmio, una migliore rapidità, e sopratutto la certezza che ogni nostro “lavoro” non venga mai stoppato dalle annose burocrazie degli uffici tecnici.
Un piccolo conflitto di interessi è ipotizzabile, non certo punibile, ma dimostrabile, specialmente quando un sindaco ed un assessore in carica, sono pure soci fondatori ed amministratori di una piccola società che si occupa di edilizia, che proprio nel Comune da loro amministrato opera maggiormente!Maurizio Marchetti Marconi costruzioni

A questo punto, non può che sorgerci qualche dubbio sulla presenza di questa strana sindrome anche tra due amministratori, specialmente se casualmente o no ci capita sottomano una visura camerale di una data società e se, leggendo le cronache locali, troviamo tracce di rinvii a giudizio per abuso d’ufficio e quanto altro. Ecco, questo è un segno di qualcosa che non va, un segno che questa sindrome pericolosissima potrebbe aver messo le radici pure qui ad Altopascio!
Da circa un mese abbiamo a disposizione un po’ ovunque, un potente antibiotico la data di scadenza è segnata tra il 15 e il 16 maggio! Siamo noi, noi liberi cittadini che possiamo “curare questo nefasto male”, e come?
Semplicemente ognuno di noi può fare una piccola iniezione di salute alla nostra piccola cittadina, una iniezione di ottima aria fresca, nuova, pulita e rigenerante, che in poco tempo allontanerà il “male”.  Questo è possibile, sta solo nella nostra volontà.
Curare un “conflitto di interessi”  potrebbe essere la cosa migliore da fare per riportare la giusta trasparenza al nostro territorio.

L’estratto del bilancio sotto riportato è riferito alla Marconi costruzioni S.r.l. I due soci sono: Maurizio Marchetti (sindaco di Altopascio) e Nicola Fantozzi (assessore del comune di Altopascio).

Advertising