Oggi a Lucca un presidio per dare un senso migliore alla campagna elettorale

da
Advertising

Altopascio, Lucca. Pensavamo che la nostra cittadina fosse l’unica dove la campagna elettorale avesse toni accesi? No, non è così! Questa volta, nella nostra provincia si “combatte” una particolarissima ed agguerritissima “lotta” elettorale.

Nella nostra bella Altopascio, sino ad oggi ci si è limitati a minacce sulle pagine di un portale web, a qualche calunnia personale e alla classica “guerra” dei manifesti, mentre a Lucca, si va sul pesante! Venerdì sera, durante un’ aperitivo, un gruppo di giovani appartenenti all’estrema destra ha minacciato il candidato per l’IdV al consiglio provinciale Matteo Tronchetti. A guidare la singolare iniziativa è stato un personaggio noto alle cronache: Andrea Palmieri, leader dei Bulldog. A quanto si evince dai racconti dei testimoni, Andrea Palmieri, sarebbe arrivato presso il bar l’Ottavo Nano, dove il candidato Tronchetti ed un gruppo di sostenitori aveva organizzato un aperitivo molto “friendly”, il Palmieri ed altri giovani avrebbero iniziato a strappare i manifesti elettorali dell’IdV tra le chiassose proteste dei presenti intimoriti quando basta dai gesti e dagli insulti provocatori della “squadraccia”, se non fossero arrivate le forze dell’ordine probabilmente si sarebbe giunti allo scontro fisico.

Questo pomeriggio a Lucca  alle 17.30, a Lucca, il centrosinistra,  l’Anpi, le associazioni di base, uomini e donne, cittadini e cittadine hanno organizzato un presidio pacifico e non provocatorio in  Piazza Napoleone, sotto il Palazzo della Prefettura.

Advertising