A Lucca c’è gusto

da
Advertising

A Lucca c'è gusto di eleonora casula yellowflate@gmail.com
A Lucca c'è gusto

Da giovedì 30 giugno a Lucca inizia una interessante settimana gastronomica:  “A Lucca c’è gusto” del progetto europeo Terragir. Una rassegna tutta particolare tesa a valorizzare i prodotti locali a cui hanno aderito anche alcuni ristoranti della Lucchesia e dell’entroterra Versiliese. L’iniziativa è promossa dalla Provincia di Lucca, dalla Camera di Commercio, da Confesercenti e Ascom dall’Unione provinciale agricoltori, Coldiretti e confederazione italiana agricoltori. Durante la rassegna sarà possibile degustare ottime pietanze locali e sapere l’esatta  provenienza dei prodotti e i nomi dei fornitori locali (in gran parte iscritti alla Rete del Gusto) che commercializzano le loro prelibatezze anche attraverso i mercati contadini di filiera corta di Lucca e di Capannori. L’iniziativa servirà per far conoscere ulteriormente ed incentivare l’acquisto dei prodotti locali, non solo da parte dei consumatori, ma anche degli stessi ristoranti, sia all’interno dei mercati contadini, sia presso i negozi.

All’iniziativa hanno aderito : Antica trattoria Stefani (San Lorenzo a Vaccoli); Ristorante Antico Uliveto (Seravezza), Osteria Bastian Contrario (Lucca); Buca di Sant’Antonio; I Diavoletti (Camigliano), La Cecca (Capannori); Forino (Capannori); Il Giusto Gusto (Gello di Sopra); Gli Orti di via Elisa (Lucca); Mecenate (Gattaiola, Lucca); Milano (Borgo a Mozzano); Vecchio Mulino (Castelnuovo Garfagnana).

Advertising