Rapina alla Conad, 48 ore prima era stata fatta saltare la cassa continua

da
Advertising

Ha minacciato il direttore con una pistola. Poi si è fatto consegnare il denaro, dileguandosi con un motorino parcheggiato acceso nella parte posteriore del supermercato. Tutto ciò in pieno giorno e di fronte a decine di clienti. Rapina alla Conad di via delle Cerbaie, nel comune di Altopascio, dove poco più di 48 ore prima era stata fatta saltare la cassa continua con liquido esplosivo. Questo secondo colpo ha fruttato altri 35 mila euro circa, dopo i 30 mila di giovedì scorso. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, il rapinatore solitario è entrato dall’ingresso principale, con un casco a travisargli il volto, vestito con pantaloni e giubbotto scuri e si è diretto verso il banco delle informazioni. Successivamente ha intercettato il direttore, Simone Incerpi. Il bandito è fuggito a bordo di uno scooter che aveva lasciato in moto facendo perdere, per il momento, le sue tracce. Sul posto sono arrivati poco dopo i carabinieri di Altopascio. Le indagini, che potrebbero sfruttare anche l’ausilio delle telecamere, dovranno stabilire eventuali relazioni con la deflagrazione della cassaforte la notte scorsa.

Advertising