Gravidanza sicura: zero alcol, il bimbo rischia danni alla salute mentale

da
Advertising
Gravidanza sicura: zero alcol, il bimbo rischia danni alla salute mentale
Gravidanza sicura: zero alcol, il bimbo rischia danni alla salute mentale

E’ questo quanto determinato da uno studio condotto dall’istituto Superiore di Sanita'(ISS). E’ la prima ricerca che viene effettuata per scoprire le correlazioni esistenti tra l’assunzione di bevande alcoliche durante i 9 mesi di gravidanza e gli effetti sul sistema nervoso centrale dei bimbi. Il risultato è che, per avere una gravidanza sicura, ci vuole zero alcol. Niente, neanche una goccia, ne un buon bichhiere di vino ai pasti, ne un aperitivo, zero assoluto. Altrimenti rischieremo danni alla salute mentale dei nostri figli.

Lo studio

 E’ stato condotto congiuntamente con 7 neonatologie di 7 diversi ospedali italiani. Hanno analizzato, utilizzando il biomarcatore etilglucuronide, le prime feci di 607 neonati, verificando l’esposizione alcolica.

I risultati evidenziano che il 7,6% dei neonati sia influenzato dall’uso, seppur limitato, di alcol.

Non è una percentuale enorme, ma deve comunque spaventare, perchè si parla di neonati, inoltre, come dichiarato da Enrico Garaci, (presidente Iss), non conoscendo di preciso da quale quantità in poi possa presentare rischi, è meglio adottare una tolleranza zero nei confronti dell’alcol.

I danni

Questi sono solo alcuni dei danni, tanto per far capire quanto sia importante non bere in gravidanza:

disturbi del sonno

ritardo dello sviluppo mentale

deficit intellettivo

disturbi dell’attenzione e della memoria

disturbi della motricità fine

iperattività e impulsività

disturbi dell’eloquio e dell’udito.

Noi pensiamo che, per il bene di nostro figlio, valga la pena rinunciare al piacere di un buon bicchiere di vino. Purtroppo, come dichiarato dalla ricercatrice che ha condotto lo studio, Simona Pichini, in Italia, non diamo molto peso a questi rischi. Il dato certo è che il 7,6% di neonati, sono venuti a contatto, nella pancia della mamma, che doveva proteggerli, con l’alcol, adesso non sono malati, perchè i disturbi si cominceranno a vedere tra 1 anno, con i primi test neurologici.

All’inizio saranno visibili solo tramite esami, in seguito si noteranno nella vita di tutti i giorni, per cosa? Solo perchè siamo stati troppo egoisti!

 

Advertising