Maurizio Marchetti sindaco di Altopascio

Ad Altopascio è a rischio la salute pubblica. Il sindaco rimane al mare sotto l’ombrellone.

da
Advertising
Maurizio Marchetti sindaco di Altopascio
Maurizio Marchetti sindaco di Altopascio

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Alternativa Democratica

“Altopascio – Da settimane un’aria pestilenziale,  che in qualche caso risulta  ha creato anche problemi sanitari ad alcune  persone che si sono rivolte al pronto soccorso di Lucca, grava su alcune località di Altopascio. Cosa stiamo respirando? A questo interrogativo per settimane ci è stato risposto che a bruciare era la torba, un’informazione sommaria e non fondata da verifiche in merito, segno di pressappochismo e sottovalutazione del problema. Il capogruppo di Alternativa Democratica, Mario Sarti, interpellato alfine  anch’esso da molti cittadini preoccupati dei forti odori e da varie difficoltà respiratorie, giovedì 8 settembre si è attivato sul territorio da cui provenivano i fumi.  Notando che sul posto erano presenti eruzioni dal terreno di sostanze di varia natura, non riconducibili all’incendio di torba, si è subito attivato per fare intervenire le autorità preposte: l’Ufficio Ambiente del Comune di Altopascio, che è il Comune più esposto all’arrivo degli odori, e l’assessore del Comune di Castelfranco di Sotto, Comune dove effettivamente era situato l’incendio. È stato poi chiesto di spegnere immediatamente i fuochi sotterranei, facendo intervenire i vigili del fuoco,   ma solo in data mercoledì 14 è intervenuta l’Arpat per le verifiche sanitarie e ambientali del caso. A tutt’oggi ci risulta che debba essere  ancora debellata  la combustione sotterranea di queste sostanze che continuano ad emettere gli odori. Non è il caso che il forzanovista assessore all’Ambiente di Altopascio, sig. Balduini,  finora distintosi per l’immobilismo dimostrato, su queste e altre situazioni, si guadagni lo stipendio attivandosi in maniera efficace?  Il gruppo di opposizione di  Alternativa Democratica si impegna ad  intervenire in consiglio comunale per chiedere tutti i chiarimenti necessari a tutela della salute della popolazione altopascese  e per proporre l’apertura di una discussione ampia sulla questione delle politiche ambientali, a salvaguardia del territorio e del bacino di prelievo idrico a cui attingono i nostri acquedotti e non solo.

Alternativa Democratica”

Advertising