Amianto, c’è il regolamento

da
Advertising

Il comune di Altopascio ha approvato il nuovo regolamento per il controllo e la rimozione di coperture e manufatti in cemento amianto: in commissione c’è stato l’ok anche della minoranza. Negli Settanta e Ottanta l’edilizia ne ha fatto larghissimo uso. Adesso, eliminato dai tetti delle scuole, rimangono molti piccoli o medi immobili di privati o attività produttive. Per il momento il municipio del Tau non prevede incentivi a chi smaltisce. Il DM 6-9-94 disciplina le soluzioni di bonifica e l’accertamento dei materiali che se inalati possono provocare patologie gravissime all’apparato respiratorio. Come si fa a capire che l’eternit è da cambiare? Friabilità, stato della superficie, presenza di sfaldamenti o crepe. Cosa deve fare il cittadino, proprietario di un manufatto di questo genere? Deve rivolgersi ad una ditta specializzata, all’Asl o all’Arpat. La bonifica trova riscontro in un protocollo d’intesa tra ente e Asl. La rimozione sarà obbligatoria nel caso sussistano determinati parametri: indice di valutazione maggiore di  55, stato di conservazione, vicinanza a finestre.

Advertising