Nuova Lam, si decide il futuro di 70 famiglie

da
Advertising

Non solo Panem, verrebbe da dire. Le legittime lotte degli operai dell’azienda di località Triboli purtroppo non sono le sole ad Altopascio. Alla Nuova Lam era in programma una assemblea per decidere se proseguire l’attività o chiudere e ripartire amgari con una nuova società. Per il momento non c’è una decisione ufficiale. L’impresa che produce laterizi, dopo gli esposti e le indagini della Procura, con il sequestro a novembre, non ha ripreso nemmeno dopo il dissequestro. La Provincia sembra abbia dato l’ok per la realizzazione del depuratore post combustore per l’eliminazione degli odori. I lavoratori hanno diffuso un documento-lettera in cui parlano delle proprie difficoltà, delle proprie famiglie.

Advertising