Liberaltopascio: Fronte comune contro il degrado

da
Advertising

                                 

Ho letto attentamente l’articolo firmato dal segretario del Pd di Altopascio e condivido pienamente l’analisi che ha fatto del paese di Altopascio, ammalato ormai da diversi anni di degrado umano e di mancanza di sicurezza.

È riuscito a individuare lucidamente, e questo è senz’altro un vantaggio, i mali legati soprattutto alle difficoltà di controllo del territorio e all’idea che in questi anni, di cultura di libero mercato, si è diffusa nel nostro paese e cioè che tutto è permesso. Il Sindaco non può fare altro che mostrare i muscoli e produrre ordinanze che servono solo a fare cassa, scopiazzate fra l’altro dai Comuni limitrofi. Tutti noi sappiamo, compreso il Sindaco, quanto il Comune di Altopascio abbia bisogno di fare cassa. Non può certamente ammettere che la situazione attuale è figlia della sua politica amministrativa sbagliata che ha prodotto solo un aumento della popolazione senza misure adeguate a migliorare anche la qualità della vita.                                                                                                            Mi unisco all’elogio che il segretario ha rivolto nei confronti dei Carabinieri e della Polizia Urbana che si sono trovati, senza mezzi adeguati, a fronteggiare una criminalità che è pari soltanto a quella delle grandi città sia per numero che per eventi.       

 Il tempo delle promesse è scaduto, vedi Tenenza dei Carabinieri, è arrivato il momento di ricercare soluzioni idonee a prevenire e a contrastare i fenomeni criminosi.                                                                                                                                           Raccolgo, quindi, immediatamente l’appello del segretario del Pd sulla necessità di intervenire per dare sicurezza al paese di Altopascio e pertanto lo invito, a nome anche dell’associazione “LiberAltopascio”, ad aprire un tavolo comune che elabori delle proposte politiche adeguate a dare risposte concrete al bisogno di sicurezza che c’è nel paese e negli abitanti di Altopascio. Matteo Tori                                                                                                                                                      

                      

                                                                     

 

Advertising