In manette due tunisini spacciatori di droga e ladri di biciclette

da
Advertising

Ladri di biciclette. No, il celebre film non c’entra. Ma potrebbe essere definita così l’operazione dei carabinieri di Lucca che hanno posto fine ad una organizzazione criminale che oltre a spacciare droga, per arrotondare assoldava giovani con il compito di rubare biciclette che poi venivano rivendute. In manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due tunisini, di 22 e 23 anni, uno clandestino, che gestivano il tutto da via Firenze, nel centro di Altopascio. Nell’abitazione, nascosta sotto il letto, l’eroina, 150 grammi del valore di circa 25 mila euro. Non contenti del giro legato alla droga, avevano inquadrato alcuni giovani, incaricati di rubare le biciclete in città, a Lucca. Quest’ultime venivano trasportate in treno fino alla cittadina del tau, dove l’organizzazione le riverniciava per rivenderel in Romania o in Tunisia. 

Advertising