Sicurezza urbana, Alternativa Democratica: “Occasione sprecata”

da
Advertising

Un’occasione buttata. La nostra mozione in materia di interventi per la sicurezza urbana, all’ordine del giorno dell’ultimo Consiglio Comunale, avrebbe potuto essere un ottimo momento di confronto fra maggioranza e opposizione su una problematica centrale del nostro Comune: il forte senso di insicurezza e l’insufficiente controllo del territorio. Tra le proposte, chiedevamo: un aumento dell’organico dei vigili urbani, (sotto di 1/3 rispetto al numero previsto), un fondo speciale per investimenti sulla sicurezza, uno sgravio di competenze burocratiche per l’ufficio della Polizia Municipale, progetti di educazione alla legalità nelle scuole, un miglioramento del sistema di video-sorveglianza nelle frazioni,  ed infine un censimento di fondi ed abitazioni sfitte. Tutto questo, unito ad un miglior coordinamento – non solo fra vigili urbani e carabinieri –  ma anche fra vigili urbani e servizi demografici, ufficio ambiente, ufficio urbanistica e servizi sociali, allo scopo di rendere più snello ed efficace l’accesso ai dati, il passaggio di informazioni e, di conseguenza, gli interventi sul territorio. Fin dall’inizio abbiamo sottolineato alla maggioranza come il nostro non fosse un testo “blindato”, ma aperto ad integrazioni, modifiche e arricchimenti. Tutto questo, invece, è stato liquidato e respinto in pochi minuti dall’uomo solo al comando, il sindaco Marchetti, che ha preferito continuare a parlarsi addosso, non prendendosi le responsabilità che anche un Comune ha nelle politiche per la sicurezza e la qualità della vita di una comunità. Possiamo anche continuare a sperare in un prossimo arrivo della Tenenza dei Carabinieri, ma agli altopascesi che hanno bisogno di risposte concrete e soluzioni tempestive, cosa raccontiamo? Dovremmo forse dirgli di tenersi i ladri che poi si vedrà?

 

Daniel Toci, consigliere comunale Pd

Advertising