Guerra commercianti comune

da
Advertising

Guerra tra amministrazione comunale e commercianti. Il GCA, Gruppo Commercianti Altopascio, organo autonomo e diverso dal direttivo del CCN, dopo la ricostituzione sollecita il municipio su diverse tematiche. “Intendiamo tutelare gli interessi di categoria e rappresentiamo non solo i colleghi di corso Cavour, ma quelli su tutto il territorio – si legge in un comunicato – siamo scevri da vincoli politici e di altra natura, ci occuperemo di problemi che erano già stati segnalati all’amministrazione civica e all’assessore Nicola Fantozzi. Purtroppo – prosegue la nota – tali situazioni, arredo urbano, senso unico in via Casali, sono ancora prive di risposte. Auspichiamo di riceverle e siamo disponibili ad un rapporto di collaborazione costruttivo”.  Nel frattempo è giunta la replica del comune alle critiche su Europa in piazza. “Apprendiamo sulla stampa che i commercianti altopascesi, o almeno alcuni di essi, non hanno apprezzato. La sorpresa deriva dal fatto che la scelta di svolgere questa iniziativa è degli stessi commercianti. Purtroppo, dobbiamo registrare critiche rispetto a iniziative che non coinvolgono economicamente i negozianti ma che, portando migliaia  di persone nel centro di Altopascio, li avvantaggiano. Ciò crea disagio? Allora è evidente che da parte nostra sarà necessario un ripensamento generale sulle iniziative future”.

Advertising