Marchetti e il Pd

da
Advertising

Il sindaco di Altopascio Marchetti, ma anche consigliere provinciale, non perde tempo e ritorna sullo sfogo del sindaco di Porcari Baccini che aveva definito un comportamento “stalinista” quello del suo partito. Ecco l’intervento di Marchetti. “Sono passati tre giorni dalle pesantissime accuse di un sindaco del Pd al suo partito e non abbiamo avuto il piacere di leggere alcuna risposta o commento. Quello che ha detto Baccini del Pd è un attacco molto violento alla segreteria provinciale e regionale del Partito Democratico, tacciati di stalinismo per le scelte effettuate nell’ Ato rifiuti. Ovviamente non posso sapere se la vita interna del PD è come la descrive Baccini, anche se il sindaco di Porcari è persona più incline alla moderazione che alla guerra e quindi se ha usato certi termini forti avrà certamente i suoi buoni motivi. Non voglio entrare nel merito della situazione del Pd, anche perché è bene che guardi al mio schieramento, ci sono segnali di una certa turbolenza legata alle nomine recenti di Lucca e alle aggregazioni delle province. Tutta roba ampiamente presente in internet e che rimando a ognuno per l’approfondimento. Nel merito, la composizione degli Ato regionali o zonali, è veramente come la descrive Baccini : decisioni prese nelle segrete stanze”.

Advertising