Attese interminabili al passaggio a livello di via Romea

da
Advertising

Le file chilometriche non sono una novità in quel preciso luogo, al passaggio a livello sulla Romea a Altopascio. Anzi, all’incrocio con il corso Cavour e il viale Europa, sono state calcolate anche 21 mila veicoli in transito in un giorno. Numeri superiori alla Firenze-Mare o alla FiPiLi. Adesso però si esagera. Con il caldo, cittadini altopascesi infuriati per 45 o anche 50 minuti di attesa dell’apertura delle sbarre, senza plausibili motivi. “Chi deve recarsi al lavoro o rispettare certi orari – commenta Alessandra Maltagliati, titolare della conosciutissima gioielleria Reggiani  in centro – non può farlo. Si vede passare un treno e rimane tutto chiuso fino al successivo e così via per quasi un’ora. Nei giorni scorsi questa odissea, due volte in 24 ore. Si può anche aprire in ritardo il negozio, non succede nulla se non lo stress, ma se ci fosse  un ferito grave su una ambulanza cosa succederebbe? Anche il Comune – conclude Maltagliati, – dovrebbe attivarsi e protestare con gli Enti responsabili di queste situazioni”.

Advertising