Ospedale di Roma abortisce da sola

Roma: costretta ad abortire da sola in ospedale

da
Advertising
Ospedale di Roma abortisce da sola
Partorisce da sola in ospedale

Giovane romana lasciata da sola nel bagno dell’ospedale ad abortire. Questo quanto accaduto al Sandro Pertini di Roma.

I ginecologi di turno erano tutti obiettori di coscienza e si sono rifiutati di aiutare la ragazza, non si tratta di un film ma di una storia realmente accaduta. Valentina ha dovuto affrontare oltre all’enorme dolore fisico anche quello psicologico e l’unica persona su cui poteva fare afidamente era il suo compagno.

In conferenza stampa l’ Associazione Coscioni ha denunciato l’accaduto raccontando anche la motivazione che aveva spinto la coppia a chiedere l’aborto. La bimba che portava in grembo la giovane donna era affettta da una gravissima malattia genetica.

Il parto, indotto con farmaci, e’ avvenuto alle ore 15 nel bagno del reparto senza che i medici prestassero il minimo aiuto.

La tremenda decisione e’ stata presa al quinto mese di gravidanza

Advertising