Arriva il palasport a Altopascio ma è un pesce d’aprile

da
Advertising

palestra via marconi2Il confine tra un sogno e un progetto concreto è la data. Lo sostiene il premier Matteo Renzi che ha parafrasato Walt Disney. Si sblocca dunque uno dei desideri della cittadinanza altopascese. Potrebbe diventare realtà a breve quel palazzetto dello sport che la cittadina del Tau agogna dagli anni Settanta. Infatti il complesso sportivo di località Riatri, in attesa di sbloccare anche la questione della piscina, procede con una improvvisa ma positiva svolta per l’impianto coperto per volley, basket ma non solo, con la possibilità di organizzarvi eventi (magari durante l’inverno) e concerti non oltre una certa soglia fisiologica di capienza, per ragioni di sicurezza. Ma come è potuto avvenire un tale…miracolo? L’amministrazione civica ha accelerato con la progettazione della struttura e per il finanziamento è riuscita a mettere insieme una cifra interessante dal fondi regionali, Coni nazionale e risorse per lo sport e la salute reperite in ambito comunitario e quindi europeo. Si tratta di un palazzetto a copertura lamellare, con campi per pallacanestro e pallavolo regolari ed omologati per gare fino alla serie A, tribuna da 700 posti e spogliatoi moderni, con le necessarie suddivisioni per diversamente abili. Tutti i servizi a norma con relative certificazioni. Il parcheggio è assicurato dai terreni adiacenti. La posizione è ottimale, quasi strategica, essendo vicina all’autostrada. Anche la Pallacanestro Lucca prima di scomparire ci aveva fatto un pensierino. Tra l’altro la zona è già vocata, destinata, sotto il profilo della pianificazione urbanistica a questo scopo, con la possibilità per la struttura di produrre ricavi attraverso negozi e centri commerciali. Finalmente anche la società di basket del Bama, che milita nella C nazionale, potrà ritornare in…patria dopo l’esilio in quel di Ponte Buggianese, al Palapertini perché la palestra scatolone di via Marconi non era omologata per disputarvi le partite di quel torneo e in precedenza c’erano state deroghe. E pensare che nel paesino della Valdinievole, 6500 abitanti, il palasport è attivo da anni. Ma come si dice, meglio tardi che mai….
Il palasport a Altopascio? Vi è piaciuto questo racconto? Praticamente di fantascienza. Non avete fatto caso che da qualche ora è il PRIMO APRILE, almeno in Europa ? IL PESCE ERA OBBLIGATORIO.
Quindi riportiamo alla realtà chi ci avesse creduto. Nessun palazzetto sorgerà all’ombra della Smarrita e il presidente Sergio Guidi con l’azienda Bama, fino a che vorranno continuare nell’impresa di gestire una squadra in C dovranno farlo a diversi chilometri di distanza.

Advertising