Il sindaco di Montecarlo Fantozzi baratta il vino della sua azienda con carta per le scuole

da
Advertising

fantozzi sindaco MontecarloE’ una specie di baratto simbolico. Del resto il sindaco di Montecarlo ha come slogan principale l’improvvisare adattandosi per raggiungere lo scopo: in estate a lavorare come operaio o a pulire le fosse perché aveva i cantonieri in ferie e stavolta, dopo aver inaugurato la procedura alcune settimane fa, a concludere lo scambio con le aziende: vino contro carta. Sì, avete capito bene. Vittorio Fantozzi ha caricato la sua auto di buon nettare rigorosamente doc prodotto dall’azienda della sua famiglia e ha trasportato il tutto ad alcune cartiere, che in cambio con molto entusiasmo hanno fornito gratis carta di ogni formato per le scuole. In estate infatti, al termine dell’anno scolastico e con i campi estivi per i bambini, quella dell’infanzia si è trovata in grave deficit cartaceo. Ecco allora l’idea del primo cittadino che ha creato una sorta di esempio virtuoso, di circuito della solidarietà, con le imprese di zona che fanno quasi a gara. L’ultimo viaggio proprio ieri: la carovana stavolta ha raggiunto il complesso della Eurocarta di Porcari e si è vista offrire con generosità una fornitura di carta di ogni tipo talmente abbondante da richiedere due viaggi. Un accenno anche polemico lanciato dal sindaco sui social network che, parafrasando metaforicamente lo stoccaggio del fieno in cascina, ha paragonato l’arrivo dell’inverno ai tagli agli enti locali annunciati dal Governo.

Advertising