Alla stazione accoltella coetaneo perché aveva salutato la sua ragazza

da
Advertising

carabinieri 2Un saluto ad una ragazza alla stazione di Altopascio e scoppia un diverbio che finisce a coltellate. Momenti di terrore ieri intorno alle 13 sulla via Romea, in prossimità dell’incrocio con via Torino. Diversi adolescenti scendono dal convoglio. E’ l’ora di punta, con decine di studenti che fanno ritorno a casa. Un ventenne di origini senegalesi residente nella cittadina del Tau saluta una coetanea, forse scambiandola per una sua amica. Il ragazzo che sta con lei, originario di Livorno, non gradisce. Rincorre l’altro, (il quale si stava incamminando verso la sua abitazione) per un centinaio di metri: da via Regina Elena, dove si trova la stazione, i due giungono fino al passaggio a livello sulla Romea. Nasce un diverbio che sfocia in una colluttazione. L’immigrato cerca di spiegare che non c’erano brutte intenzioni nel suo gesto ma la furia dell’altro ormai è fuori controllo. All’improvviso l’aggressore estrae un coltello e, brandendolo, si scaglia con un paio di fendenti sulla vittima che riesce a scansare uno degli affondi ma viene comunque ferita al volto, in particolare agli occhi e al naso, ed in altre aprti del corpo. Tutto ciò di fronte a cittadini impauriti. In una pozza di sangue il giovane africano chiede aiuto. Parte una chiamata ai carabinieri. Sul posto arriva una pattuglia dal vicino comando altopascese dei militari dell’Arma che in pochi attimi riescono a bloccare l’aggressore, poi arrestato.

Advertising