L’anomalia tutta altopascese della tassa per il suolo pubblico

da
Advertising

clip_image002Nel prossimo consiglio comunale di sabato 29 Novembre chiederemo come Alternativa democratica spiegazioni su quali siano stati i motivi per cui solo determinate manifestazioni o forse ancor più grave, solo particolari eventi all’interno di più grandi manifestazioni, sono stati completamente esentati dal pagamento del suolo pubblico, quando per tutte le altre attività del territorio su questa tassa non ci sono sconti. Oltre a verificare come si sono svolti i fatti, il nostro obiettivo è che il comune di Altopascio modifichi il regolamento di questa tassa per consentire a tutti gli operatori del commercio di usufruire, in alcuni mesi dell’anno o in occasione di particolari manifestazioni, di esenzioni o riduzioni.
Non devono esistere infatti attività di serie A e di serie B: crediamo che l’atteggiamento della maggioranza sia stato in questa occasione quantomeno poco trasparente e di certo non vicino alle esigenze dei propri commercianti che, specialmente in momenti come quelli che stiamo vivendo oggi, avrebbero tutti indistintamente bisogno di maggiore attenzione e sostegno da parte della propria amministrazione comunale.

Advertising