Sconto sugli oneri di urbanizzazione del 30 per cento a chi investe nelle aree dismesse della zona industriale

da
Advertising

searchPotrebbero esserci già in rampa di lancio imprenditori interessati all’incentivo del risparmio del 30 % sugli oneri di urbanizzazione per chi volesse investire con insediamenti nelle zone industriali dismesse di Altopascio. Con questa opportunità il Comune vara una politica di recupero. Un progetto ambizioso che punta decisamente a porre le migliori condizioni per far ritornare a vivere aree produttive non più utilizzate. La decurtazione in pratica di un terzo, che verrà applicata alla massima possibilità edificativa delle zone in questione, in caso non solo di ristrutturazione ma anche di demolizione e ricostruzione dei manufatti, come in certi casi sarebbe auspicabile che accadesse. Il provvedimento, molto articolato e che richiama diverse normative, verrà discusso nel prossimo consiglio comunale, in programma sabato 29 novembre alle 10,30, dove verrà proposto dal vicesindaco e assessore all’urbanistica Francesco Fagni. Un provvedimento in linea con le ultime normative regionali e nazionali che potrebbe portare a Altopascio l’insediamento di nuove realtà imprenditoriali anche di una certa dimensione, visto che le fasce a disposizione sono diverse e anche in posizioni particolarmente favorevoli. Le nuove tabelle parametriche comunali relative agli oneri di urbanizzazione che verranno approvate dal consiglio comunale verranno applicate alle pratiche edilizie a partire dal 2 gennaio 2015. “Una notevole chance per chi vuole fare impresa – commentano il sindaco Maurizio Marchetti e lo stesso Fagni – contenendo i costi e senza consumo di territorio, con apertura di prospettive occupazionali, in un momento così delicato dove ogni nuovo posto di lavoro è veramente benvenuto”. Sono diverse sul territorio di Altopascio le fasce dove si trovano ex complessi industriali purtroppo da tempo chiusi o non operativi.

Advertising