Bianchi patteggia

da
Advertising

Ha patteggiato un anno di reclusione col beneficio della sospensione condizionale della pena. Si chiude così la prima fase del processo per Alessandro Bianchi, 55 anni, residente ad Uzzano e domiciliato ad Altopascio dove ha ricoperto, fino a prima del processo, il ruolo di assessore al Bilancio dello stesso comune. Le accuse nei suoi confronti parlavano di stalking ed omesso versamento degli alimenti nei confronti della ex compagna e di maltrattamenti nei confronti dei figli. Lo stesso giudice ha anche deciso per il rinvio a giudizio della ex compagna residente a Pescia con le accuse di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice relativo alla mancata o ritardata consegna dei figli al padre nei tempi e nei modi stabiliti.

Advertising