Proteste in piazza Croce

da
Advertising

“Gli orari dei bus alla pensilina sono stati forse pensati per i nani, con tutto il rispetto per loro”. Parte così la protesta di Roberto Regoli, titolare dell’edicola omonima in piazza Croce, su alcune problematiche dell’area. “Il cartello con l’elenco delle corse dei bus è posizionato a pochi centimetri da terra, la gente si lamenta perché bisogna quasi inginocchiarsi per leggerli. Vi sono anche altre questioni che devono essere segnalate. Intanto c’è una Mercedes classe A color nocciola, aperta tra l’altro, che è parcheggiata sul retro della mia attività da quasi due anni. Forse i vigili urbani potrebbero fare accertamenti su questo veicolo. Infine – conclude Regoli – in alcuni giorni si creano piccole montagne di rifiuti sul lato laterale del bar, con sacchetti di immondizia fuori dai bidoni, senza rispetto della differenziata”.

Advertising