Il Comune replica alla D’Ambrosio sui bandi Piu

da
Advertising

EPSON DSC picture
EPSON DSC picture
Il Comune replica a Sara Da’Amrosio del Pd e canmdidata a sindaco. “Le affermazioni del capogruppo del Pd Sara D’Ambrosio fanno parte della campagna elettorale ma tradiscono inesperienza e scarsa conoscenza del provvedimento da lei richiamato, visto che il comune di Altopascio non ha certo perso 46 milioni di euro e nemmeno un’occasione. Il Piu infatti prevedeva norme e vincoli molto stretti a carico dell’amministrazione comunale, che avrebbe dovuto pagare lavori per almeno 5 milioni, con il 20% , quindi un milione di euro, comunque a carico dell’ente .

Tutti elementi che erano in contrasto con i vincoli del patto di stabilità che non condividiamo, ma che esistono e ci limitano. Il cronoprogramma dei pagamenti legati a questa adesione avrebbero rappresentato un atto che il nostro bilancio non consente, stante questa situazione, come ci ha più volte detto l’ufficio ragioneria. Questo la consigliera D’Ambrosio dovrebbe saperlo, ma evidentemente prevale in lei più la voglia di propaganda che di analisi seria della situazione, senza contare che i 46 milioni di euro coprono tutti i 42 comuni ammessi a partecipare al bando, dei quali tutti i capoluoghi, e andranno a beneficiarne al massimo 9 interventi, per cui le possibilità oggettive del nostro ente erano molto limitate”.

Advertising