Marchetti: “Non possiamo dare a Tori le attrezzature del Comune che lui chiede per la sua campagna elettorale”

da
Advertising

Marchetti genericaMarchetti in un comunicato diffuso ai media scrive:
“Nella mia esperienza amministrativa ne ho viste molte, ma questa le supera tutte per distacco. Infatti la richiesta del consigliere comunale Matteo Tori, protocollata il 17 marzo, è qualcosa che rimarrà nella storia.Infatti nella lettera si legge “Il sottoscritto Tori Giovanni Matteo, in qualità di consigliere comunale, in vista delle elezioni comunali 2016, chiede che gli siano messe a disposizione, a titolo gratuito, attrezzature e quant’altro utile a svolgere attività di propaganda elettorale. In attesa di una risposta, distintamente saluto. Non ci sono parole per descrivere quanto scritto da Tori. Se provenissero da uno che si presenta la prima volta, magari giovane e ingenuo, potremmo archiviarla con un sorriso e una spiegazione, ma nessuno l’ha mai fatto, per evidenti motivi.

Quando anche i bambini sanno che le regole della campagna elettorale sono rigide e comportano anche l’apertura di fascicoli alla Procura laddove si paventino utilizzi di denaro o strutture pubbliche per la campagna elettorale, arriva questa lettera.Da Matteo Tori, che si candida ininterrottamente dal 1983 a ogni elezioni purtroppo per lui con risultati sconfortanti, non me lo aspettavo, anche se a pensarci bene è l’unico nella storia del comune di Altopascio a essere estromesso dalla consultazione per irregolarità nella presentazione della lista”.

Advertising