Inaugurata la nuova biblioteca

da
Advertising

biblio altop 2016Taglio del nastro preceduto da un blitz di protesta, con annesso intervento dei carabinieri. E’ accaduto ieri mattina a Altopascio dove uno dei candidati a sindaco, Matteo Tori per Liberaltopascio, con alcuni esponenti della sua lista e di quella della Lega Toscana che lo sostengono in queste elezioni amministrative, ha vivacemente protestato per l’inaugurazione della nuova versione della biblioteca “Carrara”, accanto al palazzo municipale, invocando l’applicazione di una disposizione legislativa secondo cui nel periodo a stretto contatto con l’appuntamento alle urne, ci dovrebbe essere solo l’ordinaria amministrazione. Tori aveva già segnalato la questione alla Prefettura, lo ha ricordato agli intervenuti al convegno che ha preceduto l’inaugurazione, poi ha chiamato le forze dell’ordine. Sul posto i militari dell’Arma della stazione di Altopascio i quali hanno preso atto della situazione. La kermesse comunque è proseguita senza intoppi ulteriori. In sala dei Granai, il sindaco Maurizio Marchetti e il vice ed assessore ai lavori pubblici Francesco Fagni, hanno illustrato l’iter dell’opera, cominciata diversi anni fa, con l’ausilio dell’architetto Pietro Carlo Pellegrini. Evidenziato il fatto che il restyling ha mantenuto il contesto architettonico dell’immobile, incastonato nel cuore del complesso ospitaliero reso famoso dai Cavalieri del Tau secoli addietro. Un patrimonio storico che non doveva essere contaminato, per così dire, da tentazioni di sistemazione con tocchi ultra moderni. In senso più pragmatico, invece, da sottolineare l’ampliamento della superficie complessiva di 600 metri quadrati, tutti spazi usufruibili in più. Fondamentale l’ascensore che sbuca sulla terrazza panoramica lato mura castellane e che servirà per colmare una lacuna imbarazzante, quella dell’impossibilità ad accedere ai disabili, vista la ripida rampa di scale.

Advertising