Marchetti sull’arrivo del Ministro Giannini

da
Advertising
search“uno sgarbo istituzionale, la toccata e fuga del ministro Giannini a Altopascio. Violando ogni correttezza e ogni protocollo, dimenticandosi che si tratta di un ministro della Repubblica, è stata una mezz’ora a Altopascio per un blitz elettorale. Non è nemmeno inedito il suo promettere a spanne. Lo sanno in quasi tutti i comuni dove si è recentemente votato in Lucchesia, salvo poi non dare mai seguito a queste promesse. Peccato non averle potuto parlare. Avrebbe scoperto davvero un’altra storia. Avrebbe saputo che la scuola davanti alla quale si è fatta ritrarre è stata oggetto di interventi importanti al tetto e in generale alle strutture. Avrebbe scoperto che c’è una materna, il Primo Volo di Spianate, che viene studiata a livello internazionale e che ha scomodato quattro insegnanti francesi che stanno facendo l’elitaria scuola post universitaria per l’insegnamento. Avrebbe scoperto che abbiamo investito nelle scuole 6 milioni di euro in pochi anni e che tutte sono a norma, contrariamente a quanto accade intorno a noi, dove il suo partito amministra. Da parte nostra avremmo voluto chiederle perché da quando lei è ministro l’Italia è precipitata al penultimo posto delle classifiche europee per investimenti per la scuola, le avremmo chiesto perché a Altopascio ci sono le liste d’attesa per la materna perché pur essendoci le aule non ci sono gli insegnanti che dovrebbero essere nominati dal ministero che lei dirige, le avremmo girato le lamentele e le preoccupazioni dei precari per i quali l’Unione Europea ha richiamato e sanzionato l’Italia”.
Advertising