Presentato il luglio altopascese 2016

da
Advertising

Giunta Comune AltopascioUn luglio altopascese contenuto nei costi, soprattutto rispetto al passato, senza cancellazioni dei contratti già in essere. Come già anticipato più volte, l’unica manifestazione che dopo 21 anni non sarà allestita è quella di Miss Italia. Diverse le novità, come la serata Restart in corso Cavour, il footgolf, il torneo di burraco. Confermati i fuochi artificiali, così come la rievocazione storica in costume, il Calderone, tutte tradizioni che verranno valorizzate anche negli anni futuri, quando comunque le celebrazioni avranno durata ridotta, più condensata in 15 giorni, e meno spalmata su tutto il mese. E’ questa l’impronta della nuova amministrazione sulle festività più attese nella cittadina del Tau, con il programma illustrato dal sindaco, Sara D’Ambrosio, dall’assessore alla cultura Marzia Riccomi e da Gabriele Allidi per la Pro Loco. Non mancherà la buona musica, con i concerti legati al Festival francigeno (13-20-31 luglio), la comicità con Antonio Cornacchione, ex di Zelig, per l’omaggio a Gaber (il 21 luglio), l’accampamento medievale (il 23 e 24 lungo le mura castellane). Dopo la marcia podistica di mercoledì (con proteste per la chiusura solo a ridosso della gara delle strade e persone che non potevano entrare od uscire dalle proprie abitazioni e/o attività), sabato 9 si prosegue con il ritorno del mercato del Forte. Il 16 Restart, ripartenza, si gioca anche sul titolo e sul suo significato dopo il cambio della guardia sulla tolda di comando in piazza Vittorio Emanuele, con arte in strada, giocolieri, musica, folclore, spettacoli per bambini e quant’altro, un modo per riappropriarsi del centro. Prevista anche un mostra di Vespe d’epoca in sinergia con il Museo Piaggio. Lunedì 18 in piazza Ospitalieri (le altre coinvolte saranno Tripoli e Ricasoli oltre a quella di fronte al palazzo municipale) “Balcani Kaos”, con Andrea Kaemmerle Guascone Teatro. Martedì 19 esibizione rock di giovani musicisti altopascesi. Il 25 feste patronali e religiose e Calderon dell’Altopascio, con la tradizionale distribuzione della pastasciutta e il 26 tombola e spettacolo pirotecnico. Sabato 9 inaugurazione della mostra fotografica di Alessandro Pratali. Tutti hanno sottolineato come per questo 2016 il tempo per organizzare gli eventi è stato davvero esiguo

Advertising