[Provincia di Lucca] ARTE: la mostra di Possenti "Altrove e altri luoghi" prorogata fino al 12 febbraio. Da sabato 4 al via le iniziative collaterali

da
Advertising

Sarà prorogata fino a domenica 12 febbraio la mostra del pittore lucchese aperta a Palazzo Ducale dallo scorso 21 dicembre. Finora oltre 2300 persone hanno varcato la soglia della sala Tobino del palazzo della Provincia per ammirare i quadri di uno degli artisti lucchesi più famosi. L’affluenza maggiore c’è stata durante le festività natalizie, in particolare tra Natale e Capodanno ma anche nei fine settimana successivi si sono registrati buoni numeri di ingressi. La rassegna espositiva dedicata a Possenti, per gli ultimi giorni di apertura, si arricchisce ora di alcuni .Si comincia febbraio, alle 11, con una parodia burattinesca del 34° canto dell’Orlando Furioso da un progetto di con Gli altri appuntamenti in programma sono febbraio, alle 18 in sala Tobino, con “I luoghi interni dell’Altrove”. Il gruppo Halifax di mediazione artistica popone un’esperienza che permette di condividere l’emozione estetica legata al vissuto personale di ogni osservatore-partecipanti. A condurre i visitatori in questa esperienza è lo psichiatra e psicoterapeuta . L’iniziativa è ad ingresso libero ma su prenotazione (tel. 339-8745260) fino ad un massimo di 15 partecipanti. Si prosegue febbraio (ore 16) con l’incontro a cura dell’Accademia Lucchese di scienze, lettere ed arte, nel corso del quale interverranno il presidente e il critico ed esperto d’arte ein una conferenza moderata da . A seguire la visita guidata alla mostra a cura di . L’ultimo incontro è quello di (ultimo giorno di apertura della mostra di Possenti), alle 18 sempre a Palazzo Ducale, con l’attore lucchese che si cimenterà nella lettura del IX canto dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.Tornando alla mostra, ricordiamo che nelle a Palazzo Ducale, il maestro Possenti presenta Tra tratti e disegni, colori e forme, il flusso ininterrotto tra sogno e realtà, effetto principale del suo mondo figurativo, Possenti svela in questa rassegna i caratteri più segreti dell’, come il disincanto, lo scetticismo ironico e malinconico rispetto a una mitologia cavalleresca e amorosa sentita da Ariosto come irrimediabilmente tramontata e rievocata nella sfrenata fantasia e nella perfezione formale delle sue ottave. E Possenti ‘racconta’ il suo Orlando Furioso attraverso unavariegata galleria di personaggi ariosteschi: da Orlando ad Angelica, da Rinaldo a Sacripante, Astolfo, Marfisa, Gradasso, a cui si aggiungono alcune tavole dedicate al rapporto fra Ariosto e la Garfagnana. La mostra – curata da – è organizzata dall’ con il contributo della in collaborazione con la , il, il dei Beni e delle attività culturali e del turismo – e il – il Fondo Ambiente Italiano – Delegazione di Lucca e Massa Carrara. La rassegna è aperta al pubblico – ad – fino a domenica 12 febbraio compresa dal lunedì al venerdì: 9.00-18, il sabato e la domenica dalle 10 alle 19. : tel. 0583-417363 e 0583-417201 e-mail:

Advertising