Firenze Comune di Firenze – Le Notizie di Palazzo Vecchio

da
Advertising

“La notizia della chiusura dell’inceneritore di Livorno voluta e annunciata, tramite l’operazione ‘pratino’ dal sindaco Nogarin non può che ricevere il nostro plauso. Non vorremmo il M5S al governo di Firenze e le distanze politiche restano, ma è innegabile che su questa battaglia siamo fianco a fianco, e Nogarin ha dimostrato che un’altra gestione dei rifiuti, che rinunci all’incenerimento puntando su sistemi efficienti di raccolta differenziata, è possibile e attuabile. Certo, avremmo preferito un inceneritore chiuso in più da domani: ma piuttosto che ipotizzarne di nuovi, come stanno facendo il Pd e l’amministrazione fiorentina, anche l’orizzonte temporale del 2021 è un ottimo obiettivo”.

“Sull’inceneritore – aggiungono i consiglieri di Firenze Riparte a Sinistra Grassi, Trombi e Verdi – non ci dispiacerebbe se il Pd e la Giunta Nardella imparassero da Livorno e siamo sicuri che su questo avrebbero una ampia maggioranza al loro fianco. Nonostante l’opposizione determinata e tenace della cittadinanza di Sesto, Campi e Peretola, il risultato elettorale dello scorso giugno che ha portato alla elezione a sindaco di Falchi a Sesto Fiorentino, e l’esito dei ricorsi legali davanti ai tribunali, chi governa le istituzioni a Firenze e in Regione non sembra minimamente intenzionato a cambiare rotta, purtroppo”.

“Finora ci siamo sentiti dire che sarebbe stato impossibile gestire la quantità dei rifiuti di Firenze e provincia senza un impianto: da almeno 15 anni, ogniqualvolta si chiede un ripensamento, si agita lo spauracchio di una città invasa dai sacchetti della spazzatura. Oggi, una volta in più, abbiamo la conferma che è possibile e praticabile una strada diversa: che punta sulla salvaguardia della salute, la tutela dell’ambiente, che crea posti di lavoro, che sfrutta le nuove tecnologie ed educa la cittadinanza”.

“Dopo aver battuto alle elezioni il PD livornese – concludono gli esponenti di Firenze Riparte a Sinistra – con questa mossa sui rifiuti e l’incenerimento Nogarin ha messo politicamente alle corde il PD fiorentino e toscano: da parte nostra un sonoro “chapeau!”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising