Firenze “Ulteriori risorse per garantire il salario accessorio. L’amministrazione lavora per risolvere la complessa vicenda della sua erogazione”

da
Advertising

L’assessore al personale del Comune di Arezzo Barbara Magi affida a una nota il chiarimento circa la posizione dell’amministrazione sulla vicenda dell’erogazione ai dipendenti del salario accessorio.

“La trattativa per giungere a un accordo sul salario accessorio, partita a febbraio 2016 si è conclusa lo scorso ottobre con la sottoscrizione di un’ipotesi di accordo per gli anni 2015 e 2016. Ma, al momento, l’erogazione delle somme spettanti a ciascun dipendente è bloccata a causa di un parere dei revisori dei conti. Questi ultimi hanno evidenziato che, nel corso degli anni, dal 2007 al 2014, la costituzione del fondo salario accessorio è avvenuta in modo non corretto. E ciò ha portato a erogare, nel corso di questi anni, somme maggiori di quelle  spettanti.

Tuttavia, per coprire la suddetta differenza l’amministrazione comunale ha deciso di procedere con risorse proprie, ovvero con i risparmi in materia di assunzioni degli anni precedenti. Tale scelta, operata dalla giunta, non era obbligata ma è stata adottata nell’interesse dei lavoratori a dimostrazione di come l’amministrazione Ghinelli riservi al personale la massima attenzione. Abbiamo deciso di farci carico di tale impegno e di risolvere una problematica, comunque ereditata dal passato, pur di mantenere un rapporto di fiducia e rispetto reciproci con tutti i dipendenti e le rappresentanze sindacali, nel riguardo dei ruoli di ciascuno.

Per ora, questo lavoro e questo percorso sono stati sospesi dall’organo di revisione, ma questa amministrazione continuerà a percorrere ogni possibile strada per giungere alla soluzione prospettata”.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising