GROSSETO – Primo Piano – My smart school, a scuola di sostenibilit ambientale

da
Advertising

My smart school, un momento del meeting (maggio 2016)

14 e 15 febbraio l’assessore Vece e il presidente del Consiglio Esposito incontrano gli studenti

My smart school, a scuola di sostenibilit ambientale

L’innovativo progetto europeo punta a creare percorsi educativi  dove attenzione per l’ambiente, creatività e nuove tecnologie si integrano

Livorno, 13 febbraio 2017 – Continua con successo My smart school: una scuola intelligente per una città intelligente, il progetto europeo finanziato nell’ambito del programma ERASMUS+ che punta a  mettere in relazione educazione, ambiente, capacità e creatività degli studenti delle scuole primarie con un utilizzo appropriato delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (NTIC).
Dopo il meeting del maggio scorso che ha visto un centinaio di bambini francesi e  spagnoli visitare la nostra città e confrontarsi su queste tematiche con i loro coetanei del Circolo didattico La Rosa, protagonisti del progetto, “MY smart school” prevede ora l’organizzazione di un Consiglio Comunale ad hoc, completamente dedicato agli studenti.
Nell’ottica di arrivare preparati a questo importante appuntamento istituzionale,  martedì 14 febbraio e mercoledì 15 febbraio, il Presidente del Consiglio comunale Daniele Esposito e l’assessore all’Ambiente e alla Mobilità sostenibile Giuseppe Vece faranno tappa nelle scuole del Circolo didattico La Rosa per incontrare gli studenti della V A Villa Corridi e della V A Lambruschini.

I piccoli ecologisti avranno così la possibilità di confrontarsi direttamente con l’Amministrazione comunale, da una parte su temi di importanza fondamentale per il loro futuro come la tutela e la sostenibilità ambientale, dall’altra, sull’impiego delle nuove tecnologie applicate a esse.
La particolarità del progetto “My smart school” rispetto ad analoghe iniziative europee legate agli stessi argomenti, è infatti proprio la sua dimensione smart: ai bambini è data l’opportunità di mettere in gioco la propria creatività su progetti relativi al rispetto dell’ambiente utilizzando le NTIC, per una scuola più intelligente e, dunque, più coinvolgente.

Advertising