MODENA – Tornano gli incontri di Je suis Razza Umana

da
Advertising

“Je Suis Razza Umana” è il percorso di riflessione e approfondimento, nato dopo gli attentati terroristici di Parigi del gennaio 2015.
Torna anche quest’anno per la sua terza edizione, per fare il punto su come sta cambiando la società tra islamofobia, muri virtuali e reali, accoglienza, solidareità, movimenti di opinione pubblica, discriminazione, post verità, attentati terroristici nel mondo, paura e pregiudizi.
La rassegna, promossa da Arci Modena con il patrocinio del Comune di Modena e in collaborazione con la Casa delle Culture di Modena e GMI (Giovani Musulmani d’Italia) di Modena propone, tra febbraio e maggio, tre incontri con esperti, un laboratorio con quattro classi dell’Istituto professionale statale Cattaneo-Deledda e un evento conclusivo alla Tenda di viale Molza dove gli studenti dialogheranno con il giornalista e scrittore Tahar Lamri.

Per il primo appuntamento #Fatecicapirebene2017, nella serata di venerdì 17 febbraio alle ore 21, alla Casa delle Culture in via Wiligelmo 80, viene proposta una riflessione e analisi sul ruolo dei mezzi d’informazione nella percezione della popolazione e in particolare su quello del web, tra bufale e post verità.
Si discuterà di accoglienza, stereotipi e dei movimenti nati in contrapposizione ai muri virtuali e reali che si stanno costruendo in Europa e nel mondo.

Per l’occasione è in programma l’intervento di Adel Jabbar, sociologo e saggista e Annalisa Camilli, giornalista di Internazionale.
A coordinare l’incontro, ci sarà Anna Ferri di Arci Modena.

Approfondimento: www.casadelleculturedimodena.org

Advertising