Firenze “Mercatino in danza” pro Calcit ad Arezzo Fiere e Congressi

da
Advertising

 

Venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 marzo si svolgerà la quinta rassegna e stage “Mercatino in danza” presso Arezzo Fiere e Congressi. In questo ambito si terrà anche il primo Galà Calcit “Otello Bracci” venerdì 3 marzo alle 21 con ospiti Nicola Leprai, Martina Restuccia e Donatella Magi. L’obiettivo naturalmente è quello della raccolta fondi per l’associazione aretina. Numerose le scuole di danza che aderiscono alla manifestazione che nel 2016 ha raccolto 7.240 euro. L’evento ha il patrocinio del Comune di Arezzo.

L’assessore Lucia Tanti: “da parte dell’amministrazione innanzitutto rivolgo un ringraziamento perché il Calcit ancora una volta torna protagonista e, non solo fa bene alla sanità, ma fa bene alla città. Il talento è un grande moltiplicatore di energie che si traduce in una solidarietà forte, storicizzata ad Arezzo. Il Calcit mette in campo risorse che si sa bene dove vengono impiegate”.

Il direttore artistico Greta Palazzini: “il Calcit fa bene alla cultura, sulla quale sta investendo, come sta investendo nei giovani. In 24 anni tra eventi di musica e danza abbiamo raccolto 55mila euro. La novità di quest’anno sono undici stage con ballerini professionisti che faranno lezione. Anche le scuole di danza lasciano da parte la competizione per fare del bene al Calcit”.

Giancarlo Sassoli presidente del Calcit: “si tratta di iniziative che facciamo perché abbiamo un gruppo di collaboratori che si assumono un impegno importante. Questo mercatino dei ragazzi edizione scuole è nato per riprendere i sani principi delle origini dell’iniziativa e la danza, come la musica, ne sono diventate elementi importanti. Partecipano tutte le scuole di Arezzo, dalle elementari alle superiori. Abbiamo invitato anche le forze dell’ordine, che interagiranno con gli studenti, i volontari, le scuole di danza. L’obiettivo è quello di mandare un segnale positivo, perché il Calcit è un patrimonio di questa città”.

Carlo Benucci vicepresidente del Calcit: “Otello Bracci è diventato un personaggio del Calcit, colui che gli ha dato visibilità. Il mercatino si è evoluto grazie a lui. Rimarrà sempre nei nostri cuori, da qui la dedica del primo Galà Calcit”.  

Simona Serafini della scuola 100% Circo: “la forza del Calcit è che riesce a rinnovarsi. Ha la capacità di captare le novità presenti nel territorio. Quest’anno è un grande piacere per noi essere presenti con l’acrobatica aerea”.

Nicola Leprai della scuola di ballo Arcobaleno: “rappresento insieme a Martina Restuccia la danza sportiva. Abbiamo aderito con favore a questa iniziativa che è straordinaria e unisce tutta la città”.

Silvia Buonafina segretaria artistica della manifestazione: “è sempre un piacere collaborare con il Calcit e fare beneficenza per la città. La novità è il Gala Otello Bracci in cui si esibiranno ballerini professionisti”.

 

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising