[REGIONE PIEMONTE] Incontro sulla SFM2 Pinerolo-Chivasso

da
Advertising

Particolare attenzione al miglioramento e alla tempestività della comunicazione in stazione, a bordo treno e via Internet, conferma degli interventi di ammodernamento degli impianti tecnologici che consentiranno un miglioramento della flessibilità di gestione delle stazioni e della circolazione, avvio di un tavolo tecnico tra Regione, RFI e Comuni per valutare le proposte di soppressione dei passaggi a livello nella tratta ferroviaria tra Pinerolo e Moncalieri sono i risultati di un incontro svoltosi il 27 febbraio in Regione al quale hanno partecipato un’ampia rappresentanza dei Comuni interessati dalla linea ferroviaria SFM2 Chivasso-Pinerolo, Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, Agenzia della mobilità piemontese e Assessorato regionale ai Trasporti.

Durante l’incontro, finalizzato a discutere le problematiche che hanno interessato la linea negli ultimi mesi, RFI e Trenitalia hanno illustrato che le cause delle criticità di novembre e dicembre sono state conseguenti all’evento alluvionale, che ha causato danni all’infrastruttura e al materiale rotabile e che ha quindi provocato i notevoli disagi riscontrati dalla clientela, pur segnalando una tendenza al miglioramento delle performance con un aumento del 9% della puntualità da dicembre ad oggi. Le due società hanno anche evidenziato come il servizio si svolga su una linea a semplice binario, attraversata da 28 passaggi a livello che la rendono intrinsecamente vulnerabile a fattori esterni, ed hanno descritte le azioni migliorative già decise: incremento della manutenzione sui passaggi a livello, manutenzione preventiva sul materiale rotabile per aumentare ulteriormente il livello di affidabilità.

I rappresentanti dei Comuni hanno sollecitato RFI e Trenitalia a monitorare, in particolare, i treni in circolazione nelle fasce orarie di punta, maggiormente coinvolti dalle criticità, ed hanno auspicato che gli interventi messi in atto possano produrre risultati concreti nel breve periodo.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising