[ REGIONE TOSCANA ] Piana, accordo Regione-Campi per prolungare la circonvallazione sud

da
Advertising

FIRENZE – Il prolungamento della circonvallazione sud di Campi Bisenzio, da via Barberinese alla nuova rotatoria di Capalle, si farà. Regione e Comune hanno siglato questa mattina un accordo per il finanziamento e la realizzazione della progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento. La Regione si accollerà gli oneri, destinando 120.000 euro tratti dal bilancio 2017 al Comune per portare a termine l’iter progettuale, mentre l’amministrazione comunale farà da stazione appaltante e soggetto attuatore.

“La Regione Toscana – ha spiegato l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli – sta facendo la sua parte per contribuire ulteriormente al miglioramento della sicurezza e della funzionalità della viabilità della Piana, ed in particolare di quel sistema viario locale che può servire a rendere più fluidi i collegamenti tra le due Signe e Campi anche in assenza di grandi e nuove opere infrastrutturali. La Regione ha già investito oltre 5.434.000 euro in opere viarie nel Comune di Campi Bisenzio, con questo nuovo contributo contiamo di valorizzare ulteriormente il nostro investimento, e completare un sistema viario utile sia per l’economia locale che per migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

I finanziamenti assegnati dalla Regione per la progettazione saranno così utilizzati:
– € 5.000 serviranno per i rilievi;
– quasi € 14.000 per la relazione geologica;
– quasi € 50.000 per l’effettiva progettazione definitiva ed esecutiva;
– quasi € 20.000 per le relazioni paesaggistiche ed ambientali necessarie per la VIA;
– oltre € 7.000 per il Piano parcellare e per la predisposizione alle attività di esproprio;
– quasi € 25.000 per la validazione e verifica del progetto esecutivo.

Sulla base del cronoprogramma sottoscritto da entrambi gli enti, la gara per l’aggiudicazione della progettazione dovrà essere conclusa entro il 2 maggio 2017 e tutti i progetti, le relazioni ed i Piani dovranno essere pronti entro la fine del mese di marzo 2018.

Fonte: Regione Toscana

Advertising