Firenze Sindaco e giunta in moschea, Cellai (FI): “Che ci sono andati a fare?”

da
Advertising

“Sindaco e giunta vanno nella moschea di Borgo Allegri. A fare cosa? A spiegare la Costituzione, e a ripetere cose già dette sulle ipotesi riguardo a nuove strutture per la comunità islamica. Ci chiediamo che senso abbia un’iniziativa di questo genere. Da oggi ci aspettiamo, per non creare discriminazioni al contrario, che Nardella e i suoi assessori vadano anche in tutti i luoghi della città dove ci si trova a vivere difficoltà analoghe o anche ben più gravi, a partire dalle case popolari su cui peraltro il sindaco ha speso recentemente parole importanti”. Questo il commento del capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai.

“L’imam di Firenze Izzedin Elzir ha dichiarato di aver ricevuto una donazione dal Qatar di 25 milioni di euro, tramite la ONG Qatar Charity, per la costruzione di 33 moschee in Italia. Con tutti questi soldi a disposizione, presentino un progetto e l’amministrazione comunale lo esamini, non si capisce dove stia il problema – aggiunge Cellai –. Piuttosto, Nardella e assessori competenti si sono domandati cosa succeda ogni venerdì, quando fuori del luogo di preghiera sorge un bazar dove si vende di tutto? Hanno mai effettuato controlli? E la comunità islamica controlla a sua volta cosa succede e chi ci sia dietro la creazione di questa zona franca per il commercio in pieno centro storico?”.

“Da sinistra ora non si attacchi la solita litania pseudo-antirazzista. Qui nessuno sta negando nessun diritto a nessuno. Non c’è nessun problema reale riguardo alla realizzazione di una nuova moschea, a meno che il problema non si voglia creare ad arte da parte della comunità islamica per ottenere vantaggi” conclude il capogruppo azzurro. (fdr)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising