[ REGIONE SARDEGNA ] Industria, Piras: intervento Consorzio permette di mantenere aperta trattativa con investitore

da
Advertising

15.03.17-comunicati stampa
Industria, Piras: intervento Consorzio permette di mantenere aperta trattativa con investitore

“L’intervento del Consorzio Industriale del Medio Campidano, condiviso dalla Regione, per evitare la cosiddetta “vendita a spezzatino” dello stabilimento Keller di Villacidro, ci consente di continuare a mantenere in piedi la trattativa con l’investitore privato che ha già presentato un piano di rilancio per la ripresa produttiva della fabbrica e il reimpiego dei lavoratori. L’assessorato dell’Industria non ha mai mollato la presa sulla vicenda e l’iniziativa del Consorzio giunge a conclusione di un percorso lungo e articolato durante il quale abbiamo lavorato silenziosamente, con molta pazienza e con molta prudenza, per non compromettere il futuro del sito industriale”. Così l’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras, commenta gli ultimi sviluppi legati alla questione Keller. “Ora abbiamo più tempo per continuare le interlocuzioni con l’unica società che si è proposta per l’acquisizione della fabbrica. Il Consorzio – afferma l’assessora Piras – ha utilizzato una legge dello Stato che consente di riacquistare un’azienda dopo aver decurtato i finanziamenti pubblici ai quali la stessa azienda ha potuto attingere in passato. È un momento decisivo – sottolinea la titolare dell’Industria – sono state stanziate risorse ingenti per il rilancio delle ferrovie sia in Italia che in Sardegna, grazie al Patto siglato con il Governo, e la Keller ha tutte le carte in regola, a partire dall’alta professionalità dei dipendenti, perché possa giocare un ruolo in questa partita. L’intervento del Consorzio è solo un primo passo, adesso accelereremo le interlocuzioni avviate con il Governo e Trenitalia. Ricordo che solo un paio di anni fa la Keller veniva data per spacciata. Se oggi finalmente possiamo intravvedere uno spiraglio per la ripresa riproduttiva, lo si deve al fatto che abbiamo agito da subito e con scrupolo”.

Fonte: Regione Sardegna

Advertising