Firenze Cristina Scaletti (La Firenze viva): " I Ciompi, Antani, e Amici miei atto II"

da
Advertising

Questo l’intervento della consigliera Cristina Scaletti (La Firenze Viva)

 

“Chissà cosa direbbe il conte Mascetti se potesse ascoltare le (non) risposte dell’assessore Del Re ora e dell’assessore Bettarini prima, sul Mercato Antiquario delle Pulci ricordato anche nell’indimenticabile film. Penserebbe senz’altro di essere stato superato. Ci voleva l’amministrazione Nardella a spazzare via un elemento storico così radicato. Senza dare risposte.

Da anni chiediamo conto di come il sindaco e l’amministrazione comunale possano aver disatteso al tempo stesso il programma di mandato, il volere dei cittadini, la maratona dell’ascolto, i finanziamenti regionali e il progetto definitivo, stilato e deliberato per ottenere il secondo di quei finanziamenti e che prevedeva il dettaglio di come sarebbe dovuto essere il mercato dell’antiquariato posto in piazza dei Ciompi.

Niente, anche oggi nessuna risposta. Non è ancora dato sapere che fine abbiano fatto i finanziamenti, il primo di 245.000 euro e il secondo di quasi 700.000. Né se e come è stato utilizzato il finanziamento di 678.000 di RFI. Né se ci sono state e quali siano state le corrispondenze tra la Regione Toscana e il Comune di Firenze Né perché non ci sia più coerenza, politica e amministrativa, tra i progetti presentati e le volontà di ora.

L’assessore ci ha detto che ci avrebbe mandato le risposte tecniche per scritto. Le aspettiamo fiduciosi e per adesso sospendiamo il giudizio. Resta la delusione, per una piazza e un mercato traditi da una giunta che ha disatteso le sue promesse, uccidendo un altro pezzo di identità”. (fdr)

Fonte: Comune di Firenze

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.