PORCARI L’assessore Fanucchi: “La riqualificazione del Cavanis non un’idea di Giannoni ma un nostro progetto”

da
Advertising

PORCARI – In risposta al capogruppo di opposizione Riccardo Giannoni, l’assessore ai LL.PP del comune di Porcari Franco Fanucchi, precisa che il progetto della riqualificazione degli spazi sportivi ex Istituto Cavanis, non è una novità del laboratorio di idee di Giannoni, bensì un progetto dell’attuale amministrazione commissionato nel 2013 ad uno studio di professionisti ed approvato in linea tecnica con delibera numero 100 del 17-07-2013.

 

“Il progetto – esordisce Fanucchi – prevede il rifacimento dei campi da tennis e da basket, il posizionamento di alcuni manufatti in legno per il ricovero delle attrezzature, un bocciodromo e, nell’attuale campo da calcio, l’ampliamento della zona alberata, la costruzione di una fontana a raso, la costruzione di un parco giochi e soprattutto un circuito per passeggiare o correre a seconda delle esigenze. Il tutto unito all’abbattimento parziale del muro prospiciente via Sbarra per ricavare un parcheggio a pensiline fotovoltaiche ed un accesso all’area interna attraverso un cancello che rimarrà chiuso in orario notturno.”

 

“Tale complesso – continua l’assessore – essendo nel mezzo del paese e storicamente, adibito ad attività sportive, è sempre stato al centro della nostra attenzione con manutenzioni continue. Infatti, contrariamente a quello che dice Giannoni, è attualmente frequentato da ragazzi e giovani che giocano a basket e a tennis per cui chi afferma che è ‘in stato di abbandono’ non dice il vero.

 

Qualche criticità si è riscontrata in passato nella zona retrostante dove, in passato, si sono verificati episodi di vandalismo ai quali porremo rimedio con l’installazione di telecamere di vigilanza migliorando notevolmente la sicurezza.”

 

L“Il progetto – conclude Franco Fanucchi – è ancora nel cassetto in quanto nel 2013 abbiamo ritenuto più importante riqualificare l’incrocio del Poggi togliendo il semaforo e sostituendolo con una rotonda per migliorare la scorrevolezza del traffico, la qualità dell’aria e della vita per coloro che abitano nel centro del paese. In seguito la nostra attenzione è stata posta alla sicurezza sismica delle scuole, ma il Cavanis rientra comunque nelle nostre priorità.”

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.