ALTOPASCIO C’è solo da evitare l’ultimo posto ci prova il nuovo allenatore Vichi

da
Advertising

LUCCA. La salvezza diretta è diventata matematicamente impossibile ed ormai rischia di essere quasi certa l’ultima posizione in classifica e la retrocessione in prima categoria. Il Ponte a Moriano, che in panchina ha adesso mister Vichi (ex Juniores Bagni di Lucca e Ghivizzano), deve adesso chiudere al meglio il campionato, puntando a fare qualche punto in classifica e a togliersi di dosso almeno la nomea di Cenerentola del girone.

Avversario di turno lo Staffoli che – nella maledetta stagione 2016 – 2017 sarà affrontato a Pontedera, allo stadio nuovo Marconcini, diventato in queste nuove settimane lo stadio casalingo del Ponte a Moriano che non ha potuto disporre dell’impianto sportivo di Saltocchio.

In merito alla formazione, tanti i giovani che scenderanno in campo: gli under (tre obbligatori) sono molti quali Pardini, Sichi, Maloku sono alcuni di quelli che scenderanno sicuramente in campo. In attacco Di Salvatore proverà a scardinare la difesa dello Staffoli dell’ex Tau Calcio Filidei (presenza da titolare in dubbio). Pronto eventualmente a scendere in campo anche Michele De Ranieri, tesserato come calciatore oltre ad essere allenatore in seconda della squadra ed ex apprezzato portiere di Marginone e Aquila Sant’ Anna (solo per citare alcune formazioni in cui ha militato).

Ponte a Moriano: Bolognesi, Davini, Pardini, Sichi, Barsotti, Mattioli, Maloku, Gatto, Di Salvatore, Andreotti, Costa. A disp. Amazzini,

Menichetti, Sangregorio, De Ranieri. All. Vichi.

Staffoli: Caprai, Orsucci, Di Vina, Spatola, Del Vita, Corti, Bertini, Mandorlini, Panichi, Rinaldi, Babboni. A disp. Ruggiero, Tinghi, Filidei, Morelli Giulio, Capria, Morelli Francesco, Agostini. All. Ermini Filippo. (m.c.)

Fonte: Il Tirreno

Advertising