[Lucca] lucca – il sindaco risponde alla provocazione del canile

da
Advertising

Lucca –

Probabilmente il candidato sindaco della Lega Nord, FI e FdI è nervoso perché gli animalisti e ambientalisti di Lucca hanno scelto di condividere un progetto politico a sostegno della mia candidatura.

Altrimenti non si spiegherebbero i motivi di questa sceneggiata da sciacallo a Meati. Il Comune ha fatto tutto quello che era nelle sue competenze per adempiere alle prescrizioni dei Carabinieri.

Ricostruisco per lui la vicenda, magari è l’occasione per imparare qualcosa di come funziona la pubblica amministrazione. C’è stata un’indagine dei carabinieri che ha trovato alcune violazioni amministrative in un canile abusivo in località Meati. I cani erano senza chip e quella situazione non era legittima. I cani non devono né possono stare lì.

Appena abbiamo ricevuto la relazione dei Carabinieri, che potete vedere qua sotto, il Comune si è attivato con concreti atti amministrativi, cioè un’ordinanza del dirigente competente che ha adempiuto pedissequamente alle prescrizioni dei Carabinieri. Anche questa, insieme alla richiesta di disponibilità al canile di Lucca, la potete vedere qua sotto. Abbiamo opportunamente e prontamente ordinato il trasferimento dei suddetti cani ad una struttura adibita a canile.

Cominciamo male, caro Santini.

Fonte Verde Azzurro

Advertising